Adolescenti     Adolescenti  

Vademecum Teen-Agers

Adolescenti

Forabosco Govi

Vademecum Teen-Agers. Informazioni, consigli e trattamenti per la salute dentale degli adolescenti.

La salute dei denti e della bocca dipende molto dalle abitudini, alimentari e non solo. Ecco le regole da seguire ed alcuni consigli per coltivare un sorriso "stratosferico"!

Alimentazione e igiene dentale.

Gli alimenti da limitare sono i dolciumi e gli zuccheri: merendine, caramelle, bevande dolci come cole, soft drinks e alcolici, ma anche un eccessivo consumo di carboidrati predispone allo sviluppo di erosioni e carie dentali. Lo zucchero provoca infatti un'alterazione del PH orale, con un aumento dell'acidità che favorisce l'indebolirsi dello smalto dei denti e la formazione della placca batterica.
Ciò non significa eliminare completamente lo zucchero. Il rischio è dato dalla frequenza di assunzione e dall'igiene che si riesce a mantenere in bocca, per questo è consigliato non assumere dolci fuori pasto. Qualche regola esemplare: se l'aperitivo è irresistibile, bevete con la cannuccia e lavatevi i denti, aspettando un po' di tempo a spazzolarli per non peggiorare la situazione. Non potete lavarvi i denti dopo uno spuntino o un pasto? Masticate un chewing-gum senza zucchero. In generale, ricordate che più si tengono in bocca cibi dolci senza poi aver cura di lavarsi i denti e più c'è il rischio di danneggiarli.

Ci sono cibi che, al contrario, favoriscono la salute dei denti e della bocca: frutta e verdura, cereali soprattutto integrali, latticini scremati e yogurt. Per la parte proteica scegliere carne magra e pesce, uova e legumi. Le regole della buona alimentazione per denti e bocca sono dunque le stesse regole da seguire per la salute di tutto l'organismo: una ragione in più per mangiare in modo sano e regolare.

Disordini alimentari.

Bulimia, anoressia e disordini alimentari in genere causano seri danni alla salute orale. Ad esempio, vomitare con frequenza colpisce i denti poiché gli acidi presenti nello stomaco indeboliscono lo smalto dentale al punto che il dente cambia colore e dimensione. Se si soffre di disordini alimentari è sempre indispensabile parlarne con uno psicologo e un nutrizionista.

Il fumo.

I danni causati dal fumo riguardano tutto l'organismo. Sulla salute orale, i danni specifici sono: denti e lingua macchiati, perdita del gusto e dell'olfatto, alitosi, diminuzione delle difese immunitarie, malattie parodontali, tumore della bocca.

Il fumo è da eliminare, non solo per i denti e la bocca ma per tutto l'organismo. La dipendenza da nicotina è difficile da combattere da soli ma con l'aiuto di persone esperte si può raggiungere questo importante obiettivo.

Anfetamine e droghe.

L'uso di droghe causa danni al sistema nervoso centrale e si ripercuote in modo irrimediabile sulla salute dentale. L'anfetamina, ad esempio, è un eccitante del sistema nervoso che provoca mancanza di respiro, ipertermia, nausea, vomito e carie incalzante. Le droghe causano una veloce compromissione della salute dei denti, che risultano ingrigiti, macchiati, putrefatti o cadenti al punto tale che risultano impossibili da curare e devono essere estratti.

Piercing.

La bocca contiene milioni di batteri, per questo motivo, un piercing sul labbro o sulla lingua può provocare diversi problemi. Parlando o mangiando il piercing urta inevitabilmente contro le gengive, che possono così infiammarsi o ritirarsi, e contro i denti, che possono scheggiarsi. Il piercing può provocare gonfiori e infezioni che possono svilupparsi in patologie più gravi, come ad esempio un'infezione sistemica.

Se avete un piercing, oltre ad essere scrupolosamente attenti all'igiene orale, pulite frequentemente anche il piercing stesso, togliendolo e lavandolo regolarmente in modo da eliminare i batteri che vi si depositano.

Alitosi.

L'alitosi è un problema che può colpire anche gli adolescenti e può essere scatenato da diversi fattori. La presenza di carie non curate può causare l'alito cattivo, così come il fumo o una scarsa igiene dentale. Alcuni alimenti quali l'aglio e la cipolla provocano un cattivo alito anche se ci si lava correttamente i denti. Malattie epatiche o renali possono produrre alitosi, così come infezioni sinusali o polmonari, bronchiti e diabete.

Denti del giudizio

La maggior parte di noi ha la dentatura permanente completa intorno ai 13 anni, dopodiché, tra i 17 e i 21 anni iniziano a spuntare i denti del giudizio, detti anche terzi molari. Sono denti che possono creare problemi, a volte per esempio non hanno spazio sufficiente per erompere, altre volte erompono in posizione scorretta. È dunque necessario farli controllare regolarmente dal dentista per valutare l'opportunità di intervenire. Ogni paziente è unico, ma in generale potrebbe essere necessario estrarli nei casi seguenti:

• se provocano dolore
• se sono causa di carie e infezioni
•se sono presenti cisti
• se provocano danni ai denti adiacenti
• se provocano malattie parodontali

Sigillatura dei solchi dentali

È un intervento rapido e assolutamente indolore. Il sigillante dentale è infatti un rivestimento che si applica sulla superficie masticante dei denti, creando su di essi una barriera che li protegge dalla carie. Applicato sui denti posteriori e sui solchi dentali è efficacissimo nella prevenzione delle carie occlusali. Il suo spessore è impercettibile, per questo motivo non provoca nessun disagio alla masticazione. SCOPRI DI PIÙ

I paradenti

I traumi dentali colpiscono il 20% dei bambini con i denti da latte e il 15% dei ragazzi con i denti permanenti. Per questo, quando si pratica sport, in modo particolare negli sport di contatto, ad esempio, calcio, boxe, basket, rugby, hockey, skateboarding, è opportuno indossare il paradenti. Il paradenti protegge i denti frontali superiori dai traumatismi diretti e contemporaneamente impedisce ai denti inferiori di urtare con violenza quelli superiori, riducendo così notevolmente il rischio di lussazioni e fratture dentali.

Riassumendo, il decalogo della buona salute dei denti e della bellezza del sorriso:



• Pulirsi i denti almeno tre volte al giorno e ogni volta che si mangia un dolce
• Usare il filo interdentale ogni giorno
• Non abusare di cibi dolci e zuccheri
• Mangiare in modo sano
• Non fumare
• Non assumere droghe
• Se si ha un piercing toglierlo regolarmente e pulirlo con cura
• Sigillare i solchi dentali
• Usare il paradenti quando si pratica sport
• Effettuare regolari visite di controllo dal dentista
Percorsi di cura
contatti
CONTATTI

SCRIVI: compilando il form seguente oppure TELEFONA: 059 394593 - 335 6926613







Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

Consenso trattamento dei dati personali GDPR

Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE n. 2016/679 e del D.Lgs. 101/2018.  





CLINICA FORABOSCO GOVI
P.IVA 02768330363

V.le Buon Pastore 236
I Portici 41124 MODENA

info@clinicaforaboscogovi.it
Tel. 059 394593
Tel. 335 6926613

logo clinica